Autobiografia Professionale

  • castagnole3


Dopo gli studi classici conseguo presso l’Università di Torino la laurea in Filosofia nel 1969, relatore il prof. Oscar Botto docente di Indologia e Filosofia dell’India e dell’Estremo Oriente, con una tesi sulle corrispondenze tra la filosofia esistenzialistica, insegnata dal prof Abbagnano, ed il Buddhismo Theravada; vinco nel 1971 il concorso per la cattedra di filosofia e storia nei licei pubblici e per alcuni anni rimango docente di ruolo.
Tra i testi studiati mi colpisce l’introduzione di C.G. Jung al Libro Tibetano dei Morti ed inizio ad approfondirne i contenuti con un percorso di formazione psicologia che sviluppo in due filoni, la psicologia analitica e la psicologia delle organizzazioni.
Tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ‘80 frequento la scuola di specializzazione in Psicologia Sociale Applicata presso Ismo di Milano, dove l’impostazione delle metodologie attive di Vito Volpe ed Ezio Spaltro mi porta a diventare formatore e consulente di direzione.
Inizio le collaborazioni con società di consulenza italiane (tra cui Isvor-Fiat, Orga, Sistemica, Tesi, Soi, CiaGroup ) e francesi (Editions l’Etoil, Kieron) divento socio della Associazione Italiana dei Formatori e della Associazione per i Consulenti di Organizzazione.
Sviluppo come campo di intervento l’area delle Risorse Umane con particolare attenzione alla gestione dei gruppi e dei gruppi di lavoro, all’ evoluzione della leadership, alle relazioni individuali e gruppali, al conflitto ed al dissenso, alla gestione del tempo, dell’ansia e delle emozioni, al bene-essere delle persone sul lavoro, attraverso interventi di consulenza organizzativa ed individuale, che dal 2000 diventa counseling filosofico, incrementato da nuovi studi e competenze.
Negli stessi anni ’80 effettuo una analisi di gruppo e successivamente una individuale riferendomi a degli analisti didatta di Cipa e Arpa, le associazioni di analisti junghiani; frequento i seminari ed i colloqui della Société de Psychologie Analytique Jungienne di Parigi, e mi laureo una seconda volta in Psicologia nel 1986 discutendo la tesi in Psicologia dinamica, relatore il prof Silvio Stella, sul rapporto tra femminile, mito e psicanalisi.
Nel 1988 ottengo il diploma di specializzazione quadriennale in psicoterapia presso l’ Istituto di Psicoterapia Psicanalitica di Torino e continuo le supervisioni tra cui Mario Trevi, Franco Parenti, Mauro Venturello, Ernesto Cionini , Wilma Scategni.
Considero tutt’ora molto formativi gli incontri di analisi del contro-transfert, relativo al lavoro terapeutico e di consulenza, con Gino Pagliarani che mi introduce nella Associazione Italiana Psicosocioanalitica di Milano, Ariele, di cui sono membro dal 1987.
A Torino collaboro con Carlo Ferraris, lavorando con pazienti psicotici, schizofrenici, tossici e seguendo gruppi di genitori, per l’intero decennio ’80; negli stessi anni a Milano mi affianco in tirocinio al prof Saverio Lucarelli, primario di Neurologia all’Ospedale Niguarda di Milano dove frequento anche i seminari di medicina e psicologia psicosomatica e sono accolta in supervisone dal prof Parenti; a Firenze seguo presso la Scuola di sessuologia clinica i work-shop tenuti da Willy Pasini e Giorgio Abraham, pubblicando in seguito quanto avevo appreso e declinato nella clinica.
Come consulente presso il servizio sanitario di Medicina del Lavoro, USSL Torino VII, Ospedale Maggiore S.Giovanni, collaboro con il dott Lovera dal 1992 al 1994.
Il proseguimento degli studi mi conduce nel 1996 all’Istituto Junghiano di Milano, Cipa, per perfezionare il mio percorso psicoanalitico che concludo divenendo membro di Arpa, l’Istituto Junghiano di Torino
Nel 2000 con alcuni colleghi fondiamo la associazione Gajap, di gruppoanalisti e psicodrammatisti secondo i fondamenti di Jung, organizziamo incontri pubblici e Tavole Rotonde cui sono invitati colleghi prestigiosi sia italiani che internazionali ed alcuni dei loro interventi sono pubblicati sulla nostra rivista, Anamorphosis. Abbiamo anche istituito dei seminari di studi e approfondimento per gruppo analisti e psicodrammatisti.
Nel 2001 con un gruppo di filosofi, medici, psicoterapeuti e psicanalisti diamo origine alla Società Italiana di Counseling Filosofico, SICoF, da cui esco nel 2012.

Continuo a scrivere ed a studiare, sono Analista Junghiano in Arpa, collaboro con colleghi, che sono diventati amici cari, a nuovi progetti …